La medicina di precisione nel carcinoma della prostata: test genetici e nuove classi di farmaci nel continuum terapeutico

Il carcinoma della prostata avanzato è una malattia che può oggi giovarsi di differenti opzioni terapeutiche, con diverse tipologie di farmaci (ormonali, chemioterapici, a bersaglio molecolare) in grado di migliorare la sopravvivenza e la qualità della vita del paziente. Un requisito fondamentale per identificare il farmaco più indicato e formulare una proposta terapeutica che sia il più possibile personalizzata è quello di valutare con precisione le caratteristiche della neoplasia sotto il profilo dello stadio clinico, della sua aggressività biologica e delle sue caratteristiche immunoistochimiche e biomolecolari, che preludono alla possibilità di proporre o meno i trattamenti più recentemente resi disponibili dalla ricerca clinica. Questa attività educativa si focalizzerà sul carcinoma della prostata metastatico, resistente alla castrazione (mCRPC), con lo scopo di definire l’organizzazione e l’implementazione dei test di identificazione delle mutazioni genetiche, in particolare BRCA 1 e 2, e di conseguenza la collocazione dei farmaci PARP-inibitori nella attuale sequenza terapeutica.

Iscriviti